Pubblicazione sul suo sito web di dati particolari (art. 9 del GDPR)

24 novembre 2022

Con l'ordinanza 6 ottobre 2022, n. 29049, la Cassazione ha respinto il ricorso della Regione Abbruzzo contro la sanzione amministrativa di 20 mila euro, adottata dal Garante per la protezione dei dati personali, il quale aveva ritenuto l'ente responabile della violazione del GDPR in merito al trattamento dei dati particolari attinenti ad alcuni candidati del concorso regionale.

Chiarisce la Cassazione, in tema di illecito amministrativo, l'accertamento in ordine all'esistenza dell'ignoranza del precetto o l'errore scusabile sul fatto determinato dall'interpretazione di norme giuridiche la cui violazione comporti l'irrogazione di una sanzione amministrativa, così come le particolari positive circostanze di fatto idonee a rendere inevitabile detta violazione rientra nei poteri del giudice del merito, la cui valutazione può essere peraltro controllata in sede di legittimità sotto l'aspetto del vizio logico o giuridico di motivazione (cfr. Cass. n. 20776 del 2004; Cass. n. 20866 del 2009; Cass. n. 12110 del 2018). Nella specie, il Tribunale, con apprezzamento di merito non censurabile in questa sede in quanto esente da vizi logici, accertava la sussistenza dell'elemento soggettivo della colpa in capo all'amministrazione opponente, stante la consapevolezza di quest'ultima della necessità di trattare con riservo i dati sensibili e delle cautele idonei ad impedire l'evento e ciò era corroborato dal fatto che la REGIONE, prima dell'emissione dell'ordinanza ingiunzione, con provvedimento n. 313/2014, era stata informata di siffatta necessità di oscurare i dati sensibili.

Archivio news

 

News dello studio

nov24

24/11/2022

Pubblicazione sul suo sito web di dati particolari (art. 9 del GDPR)

Con l'ordinanza 6 ottobre 2022, n. 29049, la Cassazione ha respinto il ricorso della Regione Abbruzzo contro la sanzione amministrativa di 20 mila euro, adottata dal Garante per la protezione dei

nov24

24/11/2022

Call for input about the Review of the Intra-EU Communications Regulation

According to recital 53 of the Roaming Regulation, the European Commission, with the support of BEREC, should assess the effects of the existing measures introduced by the BEREC Regulation on intra-EU

nov24

24/11/2022

BEREC questionnaire on indicators to measure environmental footprint of the telecoms sector

On 21 October 2022, BEREC launched a call for input to stakeholders on mapping and analysing the indicators most relevant for evaluating the environmental footprint of the telecoms sector. The stakeholder

News Giuridiche

nov26

26/11/2022

Manipolazione del mercato: la critica individuazione del locus commissi delicti

Le criticità normative sottese alla corretta

nov25

25/11/2022

Crediti da lavoro: la prescrizione quinquennale decorre dalla fine del rapporto

Il lavoratore potrà vantare i propri crediti

nov25

25/11/2022

Decreto Aiuti-quater in G.U. Il CdM approva la Legge di Bilancio 2023

<p>Nella settimana in cui è stato