Internazionalizzazione di imprese e Progetti Internazionali

Internazionalizzazione di imprese - Diritto societario internazionale

 Lo Studio è particolarmente attivo nelle attività di delocalizzazione e sviluppo internazionale commerciale, in particolare in aree e settori quali le attrezzature turistiche, energia, edilizia, protezione ambientale, agroalimentare, servizi ed attrezzature sanitarie e formazione.

Professionisti dello Studio prestano con regolarità attività di assistenza societaria e transazionale all’estero per imprese domestiche che intendono diversificare le fonti di produzione del reddito, sviluppando l’industria ed in particolare creando una propria industria o sede commerciale in UE o all’estero. In tale prospettiva vengono curati gli interessi e tutele in termini sia di accordi di rete e d’industrializzazione sia in termini di privative e di apporto di know-how.

Lo Studio presta la propria assistenza in accordi di joint venturee nella aperture di nuove sedi locali, ivi comprese le attività di creazione di veicoli operativi o societari per l’ingresso in nuove aree industriali anche estere, nonché nella commercializzazione e distribuzione di prodotti in ambito locale. L’attività è svolta anche tramite forme di accordi di partecipazione congiunta tra operatori nazionali ed esteri, quali: 

  1.  Joint Ventures: accordi operativi tra imprese (MOU, Lettera di intenti, accordo di collaborazione, ecc.) volti alla definizione di obblighi e riparto di competenze nel quadro di una iniziativa comune;
  2.  Associazioni in partecipazione:forma associativa particolarmente utile laddove serva per imprese partecipanti a reti di imprese o con delocalizzazione promiscua identificare quale tra le stesse debba rivestire (con un branch office, una sede secondaria o operativa) la qualifica di “operatore locale”, responsabile del coordinamento degli impegni e del tipo di rendicontazione compartecipativa ai partecipanti;
  3. Consorzi tra Imprese, ATI, Cooperative ecc.: ossia forme di associazione volte alla conduzione di attività all’estero o per la partecipazione a singole iniziative di investimento o import/export, risolte le quali il veicolo viene meno;
  4.  Aperture di sedi - Contratti di rete tra imprese: Con il contratto di rete due o più imprenditori perseguono lo scopo di accrescere, individualmente e collettivamente, la propria capacità innovativa e la propria competitività sul mercato e a tal fine si obbligano, sulla base di un programma comune, a collaborare in forme e in ambiti predeterminati attinenti all’esercizio delle proprie imprese ovvero a scambiarsi informazioni o prestazioni di natura industriale, commerciale, tecnica o tecnologica ovvero ancora ad esercitare in comune una o più attività rientranti nell’oggetto della propria impresa. Il contratto può anche prevedere l’istituzione di un fondo patrimoniale comune e la nomina di un organo comune incaricato di gestire, in nome e per conto dei partecipanti, l’esecuzione del contratto o di singole parti o fasi dello stesso, come potrebbe darsi nel caso di messa in opera di un branch officesituato all’estero. 

Progetti Internazionali

Cugia Cuomo & Associati è altamente specializzo nell’offerta di servizi di consulenza relativa all’identificazione, alla gestione, all’implementazione ed alla valutazione dei progetti finanziati dalla Commissione Europea e da altre organizzazioni e fondi istituzionali (ad esempio, World Bank, EBRD, UNDP, USAID, etc.) nel campo dello sviluppo e della cooperazione internazionale.

Più precisamente, vantiamo una significativa esperienza nell’implementazione della legislazione e nella gestione delle questioni stragiudiziali, soprattutto in favore degli Stati in procinto di aderire all’Unione Europea, avendo maturato vasta esperienza nel contesto dei programmi di allineamento dell’UE TACIS e PHARE.

La nostra esperienza comprende anche la supervisione e la garanzia della conformità all’Acquis Communautaire, dell’allineamento agli standard ed ai principi economici del World Trade Organisation (WTO).

A questo proposito, i nostri esperti offrono assistenza nella predisposizione, analisi, riforma e revisione di progetti di allineamento al regolamento di liberalizzazione, delle procedure di acquisizione pubblica e d’implementazione, delle procedure di privatizzazione e delle dismissioni di servizi pubblici e delle Società per azioni partecipate, nonché nelle riforme dei servizi pubblici e nell’introduzione di regolamenti in materia di concorrenza con riguardo ai servizi oggetto di liberalizzazione; oltre che progetti  di implementazione e sviluppo del sistema regolamentare bancario e finanziario.

Nel 2017, Lo studio ha partecipato in Afghanistan al progetto promosso da USAID: Financial Access for Investing in the Development of Afghanistan (FAIDA).

News dello studio

set22

22/09/2020

5G:la Commissione invita gli Stati membri a promuovere la connettività di rete veloce e a sviluppare un approccio congiunto

La Commissione ha adottato nuove iniziative per rafforzare la sovranità digitale dell'Europa nell'ambito dell'agenda del decennio digitale, come annunciato mercoledì dalla presidente Ursula von

set22

22/09/2020

Aiuti di Stato: approvato dalla Commissione un regime italiano di ricapitalizzazione da 44 miliardi di €, destinato ad aiutare le grandi imprese colpite dalla pandemia di coronavirus

La Commissione europea ha approvato un regime italiano con una dotazione di bilancio complessiva di 44 miliardi di € destinato a sostenere le grandi imprese colpite dalla pandemia di coronavirus.

set22

22/09/2020

Sanzione di 5 milioni a Poste Italiane per mancata consegna raccomandate

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato a Poste Italiane una sanzione di 5 milioni di euro, il massimo consentito dalla legge, per aver adottato una pratica commerciale