Avv. Prof. Alessandro Bonavita

Alessandro Bonavita, Equity Partner of  Cugia Cuomo & Associati.

Specialized lawyer in corporate compliance and international law. He collaborates with the chair of international law and international environment law with Prof. Giuffrida at the University of Foreigner Students of Perugia. He is also teacher in international law at the University of Viterbo – SNAM Program Degree. His professional activities mainly concern the commercial corporate law and international law, with particular regard to the aspects concerning the corporate contract law, the international trademarks normative, trusts, ltd and companies law, international projects financing by WB, European Commission – FED, the national and international arbitrations, the national and European normative about visa releasing in Schengen area, providing consultancy and legal assistance even to companies in Italy and abroad. He is a member of Union des Avocats Européens – UAE and of the Civil Chamber of Rome. He publishes articles in specialized magazines and also in university journals.

 

 

Firm news

apr30

30/04/2021

Principi e criteri direttivi per l'attuazione della direttiva (UE), 2018/1972, che istituisce il codice europeo delle comunicazioni elettroniche

Con la LEGGE 22 aprile 2021, n. 53, recante  Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l'attuazione di altri atti dell'Unione europea - Legge di delegazione europea 2019-2020.

apr29

29/04/2021

Agcm archivia il caso della intesa restrittiva su manutenzione rete telecom

Si chiude positivamente per Alpitel, assistita dallo studio legale Cugia Cuomo & Associati, con gli avvocati Fabrizio Cugia di Sant'Orsola e Pietro Cuomo, coadiuvati dagli avvocati Silvia Giampaolo

apr28

28/04/2021

Il dirottamento di un volo verso un aeroporto vicino non dà di per sé diritto a una compensazione pecuniaria forfettaria

La Corte di Giustizia dell'UE ha stabilito con la sentenza nella causa C-826/19 del 22.4.2021 che il dirottamento di un volo verso un aeroporto vicino non dà di per sé diritto a una compensazione pecuniaria