Connettiamo le piazze, nei borghi come in città

22 novembre 2021

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con il progetto Wifi Italia, fornisce uno strumento importante ai Comuni - nelle città come nei piccoli borghi - per far parte di una rete WiFi nazionale, libera e gratuita”, dichiara la Sottosegretaria Anna Ascani che aggiunge: “Si tratta di una delle tappe del processo di digitalizzazione del Paese, al quale stiamo lavorando per ridurre il digital divide ed estendere la connessione delle nostre comunità. WiFi Italia offre ai cittadini l’opportunità di usufruire di una rete WiFi pubblica e diffusa”.

La campagna WiFi Italia “Connettiamo le piazze, nei borghi come in città” è declinata su stampa, radio, web e social media e punta sul concetto di connessione libera, gratuita e diffusa per tutte le piazze italiane.

Con un linguaggio iconico, che gioca sul connubio fra borghi e città italiane, la campagna mette in risalto la capillarità del servizio e la possibilità per i cittadini di connettersi alla rete Wifi.italia.it nei contesti più diversi, valorizzando la bellezza dello straordinario patrimonio culturale e naturalistico del territorio italiano, ma anche l’importanza di una connettività trasversale.

WiFi Italia rientra tra i progetti finanziati dal Mise per accelerare il processo di digitalizzazione del Paese, uno degli obiettivi principali perseguiti con il PNRR, e colmare così il divario digitale sul territorio per cittadini e imprese.

Archivio news

 

News dello studio

gen26

26/01/2022

Telemarketing aggressivo

Il Garante privacy ha sanzionato Enel Energia per 26 milioni e 500 mila euro. Dati dei consumatori usati senza consenso e mancato rispetto del principio di responsabilizzazione. Oltre al pagamento

gen26

26/01/2022

Registro delle opposizioni anche per i cellulari

Il 21 gennaio 2022, il Mise ha comunicato l'adozione del regolamento di riforma del del registro pubblico delle opposizioni al telemarketing  che andrà a comprendere anche i cellulari. Il

gen26

26/01/2022

Telemarketing selvaggio: Garante privacy, per i consumatori in arrivo novità importanti. Gli utenti potranno opporsi anche alle telefonate effettuate con sistemi automatizzati

Il Garante per la protezione dei dati personali ha espresso parere favorevole al nuovo schema di regolamento sul registro pubblico degli utenti che si oppongono all'utilizzo dei propri dati personali