ANNULLAMENTO DEL CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI

05 luglio 2019

Lo Studio Cugia Cuomo e Associati, nelle persone del partner Alessandro Bonavita e of counsel Giuseppe Francesco Gioffré, ha rappresentato con successo in un ricorso collettivo dinanzi al Tar del Lazio, sede di Roma, sezione III bis, alcuni docenti che hanno impugnato la propria esclusione dalle fasi orali del noto concorso pubblico per dirigenti scolastici bandito dal Miur.

In particolare, il Tar adito rilevava che “nella seduta Plenaria del 25 gennaio 2019 l’organo tecnico si era riunito a composizione allargata, ossia con la partecipazione non solo dei membri della Commissione centrale, ma anche dei componenti e/o rappresentanti delle singole Sotto-Commissioni e, in tale occasione, venivano definiti i criteri di valutazione poi utilizzati per la correzione delle prove e l’attribuzione dei punteggiCon ogni evidenza, però, nel consesso figuravano anche componenti che versavano in una condizione di incompatibilità e/o erano in conflitto di interessi, sicché non avrebbero potuto essere destinatari di alcuna nomina”. Tali condizioni di incompatibilità, compiuntamente analizzati dai giudici amministrativi e riguardanti la presenza di alcuni docenti che avrebbero tenuto alcuni corsi di formazione finalizzati al sostenere il predetto concorso, determinavano quindi a monte una totale illegittimità che si ripercuoteva a cascata sull’operato di tutte le commissioni esaminatrici, essendo stati i criteri di valutazione definiti da organismo appunto illegittimamente costituito. 

Sul punto peraltro il Consiglio di Stato ha in tale ottica affermato il principio che “del resto la ratio dell'incompatibilità stabilita dall'art. 6, comma 2, del D.M. n. 96/2016 risiede nell’esigenza di evitare che i candidati che hanno seguito corsi di preparazione al concorso possano risultare avvantaggiati dalla presenza in commissione di un loro docente” (Consiglio di Stato, Sez. VI, 25.3.2019 n. 1965).

Attualmente, la pubblica amministrazione ha presentato ricorso cautelare dinanzi al Consiglio di Stato, volto invece alla riforma delle indicazioni rese dal Tribunale amministrativo, per cui lo Studio continuerà a rappresentare i propri assistiti anche in questa fase.

Archivio news

 

News dello studio

ago2

02/08/2019

Compensazione per volo aereo in ritardo

La Corte di giustizia dell’union europea, nella Sentenza nella causa C-502/18 CS e a. / Ceské aerolinie a.s , ha deciso che Voli in coincidenza con partenza da uno Stato membro,

ago2

02/08/2019

Responsabilità del gestore di un sito internet corredato del pulsante «Mi piace» di Facebook

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea con la sentenza Sentenza nella causa C-40/17 , Fashion ID GmbH & Co. KG / Verbraucherzentrale NRW eV , del 29 luglio 2019 ha deciso che  Il

ago2

02/08/2019

Dati in cambio di soldi: il Garante privacy porta la questione in Europa Sotto la lente dell'Autorità la app "Weople"

Con una lettera a firma del Presidente Antonello Soro, l'Autorità Garante per la privacy ha posto all'attenzione del Comitato europeo per la protezione dei dati personali (Edpb) la questione