FRANCESCA CAFAGGI

FRANCESCA CAFAGGI è specializzata in diritto civile e bancario, diritto del lavoro e diritto di famiglia. Grazie alla sua esperienza presso primari Istituti di Credito Italiani è, inoltre, esperta nelle attività di recupero crediti e contenzioso.

In materia di diritto del lavoro ha trattato questioni relative a tematiche previdenziali e retributive, nonché aspetti particolari del rapporto di lavoro subordinato ed autonomo, partecipando a numerose conciliazioni stragiudiziali.

Ha vasta esperienza in materia fallimentare, maturata anche grazie alla propria attività didattica presso la scuola forense di Bari ed allo svolgimento di numerosi incarichi quale curatore fallimentare. Ha, inoltre, approfondito gli aspetti tecnici relativi alle procedure esecutive immobiliari svolgendo attività di delegato alle vendite.

In materia contrattualistica, Francesca ha maturato significativa esperienza quale responsabile dell’ufficio legale interno di alcune primarie società di autonoleggio italiane. Inoltre, è stata senior associate dello Studio Tonucci & Partners, nella sede di Roma.

Francesca ha partecipato alla stesura del commento del codice civile annotato della Giuffré, pubblicato nell’ottobre del 2005.

Lingue conosciute

• Italiano
• Francese
• Inglese
email: f.cafaggi@cugiacuomo.it

News dello studio

mar20

20/03/2019

European Commission fines Google €1.49 billion for abusive practices in online advertising

Today, the European Commission has fined Google €1.49 billion for breaching EU antitrust rules. Google has abused its market dominance by imposing a number of restrictive clauses in contracts with

mar18

18/03/2019

BEREC delivers on the first tasks under the European Electronic Communications Code

On march 18, 2019, Berec issued guidelines on intra-EU communications. In the light of the new European Electronic Communications Code, the Board of Regulators of the Body of European Regulators

mar18

18/03/2019

Dismissioni e trasferimento utenze

In data 11 marzo 2019, in merito agli obblighi di cui alla delibera 487/18/cons, di cui alle comunicazioni già intercorse sul punto nei mesi di dicembre e gennaio, l’Agcom ha reso pubblicato